Valerio Evangelisti e il Cinema

Valerio Evangelisti durante le riprese del film BrocéliandeIl cinema è sempre stato una delle grandi passioni di Valerio Evangelisti, e dunque i suoi rapporti con questo mezzo espressivo sono molto stretti e articolati.
Molti anni fa si è cimentato a livello amatoriale (molto amatoriale) nella regia, divertendosi a realizzare su pellicola Super 8 una decina di mediometraggi (dai 30 ai 50 minuti) a carattere demenziale e al tempo stesso militante, che imitavano le forme del cinema di serie Z: Rambo 3: la stronzata, Le Baron Samedi, Il figlio dell’Uomo Elettrico contro i paninari, ecc. (gli ultimi due furono presentati fuori concorso alle edizioni 1985 e 1986 del Festival del Cinema Indipendente di Bellaria).

Il regista e gli attori del film Brocéliande: Elsa Kikoine, Doug Headline, Mathieu Simonet

Valerio Evangelisti ha anche preso parte, in veste di attore, al cortometraggio Le Jour des Corbeaux (1999) e al lungometraggio Brocéliande (2003), del regista francese Doug Headline. La scena in cui appare in Brocéliande, tagliata nel montaggio finale, è però presente nel DVD del film.
Altri approcci di Evangelisti al cinema sono stati e sono tuttora più seri.
Ha più volte venduto opzioni cinematografiche sui suoi romanzi e racconti.
Se i progetti relativi ai personaggi di Eymerich e di Pantera sono ancora in divenire, nel corso del 2003 il regista Mariano Equizzi ha tratto da scritti di Evangelisti il mediometraggio R.A.C.H.E. (prod. La Cappella Underground, Trieste). La prima del film ha avuto luogo nel corso dell’edizione 2003 del Festival della Fantascienza di Trieste.
Nel 2006 R.A.C.H.E. ha attirato l’attenzione di alcuni produttori giapponesi, che intendono adesso trarne un lungometraggio, sempre per la regia di Mariano Equizzi.

Ma soprattutto Evangelisti scrive per cinema e televisione, principalmente come soggettista e in subordine come sceneggiatore.
Una miniserie televisiva intitolata I Figli della Cometa, su suo soggetto e su sceneggiatura di Fausto Brizzi, Marco Martani e di Evangelisti stesso (sotto supervisione di Gino Ventriglia), è stata acquistata dalla Rai.
La Downtown Pictures ha in programma il film Morire di Piacere, su soggetto di Valerio Evangelisti (dal racconto Carmilla di Sheridan LeFanu) e sceneggiatura di Fausto Brizzi, Marco Martani e Gino Ventriglia.
La Downtown Pictures ha anche acquistato un soggetto di Evangelisti per un film su Marco Polo.

 

 

This page is powered by Blogger. Isn't yours?