12.5.05

Corrado Augias su NOI SAREMO TUTTO



LA PIU' RECENTE E MATURA PROVA LETTERARIA DI UNO DEI MIGLIORI SCRITTORI ITALIANI
di Corrado Augias

Tante volte, lungo il mio cammino di lettore, mi sono chiesto quanta parte abbia nella valutazione di un libro il fascino esercitato dai personaggi, o perché ci somigliano pericolosamente, o perché sono tanto diversi da solleticare il gusto dell’ignoto e del proibito. In questo caso la domanda si pone con una certa forza per due motivi: primo, nel libro campeggia un solo personaggio, con gli altri che gli fanno da contorno e non riescono mai a rubargli la scena; secondo, questo personaggio è uno degli esseri più abbietti che abbia mai avuto occasione di incontrare, nella vita come nei libri. E io ne sono rimasto fatalmente stregato, seguendolo col fiato sospeso di malefatta in malefatta, come trascinato dal bisogno di vedere fino a che punto sarebbe arrivato. Il fatto è che si tratta di un personaggio letterariamente ineccepibile quanto moralmente disgustoso: estremo eppure mai sopra le righe, coerente e credibilissimo. Ma forse dopo tanto parlare anche voi vorrete conoscere Eddie Florio, sindacalista-gangster attivo in America tra la fine degli anni Venti e i primi anni Cinquanta, delatore e mafioso, assassino e maniaco sessuale. L’ultima creazione di uno degli autori più originali e brillanti di casa nostra: Valerio Evangelisti. Che questa volta ha scelto di raccontare una storia vera – quando si dice che la realtà supera la fantasia! – ricostruendo fedelmente trent’anni di storia americana, dai primi scioperi dei lavoratori portuali di San Francisco agli anni del maccartismo, con un epilogo ai giorni nostri. Una sorta di C’era una volta in America dai toni più cupi e sinistri, in cui si sprofonda come in un lungo incubo dal quale è difficile svegliarsi. Un grande romanzo psicologico che si snoda nelle zone più oscure dell’anima, tutto pervaso dalla vertigine dell’abisso. Che, si sa, respinge e fatalmente attrae.

Recensione apparsa su Il Circolo

6.5.05

ANTRACITE diventa un gioco in rete


Grazie ad alcuni lettori (un particolare ringraziamento va a Dario), il romanzo di Valerio Evangelisti Antracite è divenuto un gioco su Internet, che si può giocare collettivamente. Per prenderne visione e iscriversi, cliccare qui.
Vari motivi pratici hanno indotto a trasporre la vicenda nel 1929, invece che nel 1875-76; tuttavia la storia resta la stessa, e Pantera mantiene i suoi connotati psicologici di fondo.
Valerio Evangelisti è particolarmente contento quando vede che giovani lettori si appropriano dei suoi personaggi e delle sue trame, cercando di entrare direttamente nei mondi che ha creato. Ritiene che non possa esistere, per un narratore, maggiore riconoscimento, e che la multimedialità sia il naturale sviluppo contemporaneo dell'attività di chi scrive.
Specie in casi come questo, in cui grafica e idee sono talmente buone da costituire un'espansione, e non un fraintendimento, dell'idea originaria.
Scettico sugli e-books, e cioè verso un tentativo velleitario di trasportare un medium entro un altro, Evangelisti è convinto che la Rete abbia propri linguaggi, in cui la narrazione di base può essere convertita mantenendo la reciproca autonomia. Questo gioco di ruolo ne è un ottimo esempio.
L'importante è preservare l'ancestrale attitudine umana a narrare storie, e possibilmente "grandi" storie. Oggi Internet e altri media consentono che quelle storie non siano solo fruite passivamente: è finalmente possibile prendervi parte attiva. Sarebbe assurdo non cogliere questa enorme potenzialità, di cui il gioco Antracite offre un ottimo esempio.

4.5.05

Auguri a due amici



Belle notizie provenienti da due amici di Valerio Evangelisti. Giovedì 5 maggio il mitico Hobo, tra i tanti meriti creatore di questo sito (foto a sinistra), si sposerà con la dolcissima Silvia. Da Valerio un abbraccio a entrambi.
Da parte sua l'amico, collega e compagno di battaglie Wu Ming 1 (foto a destra) e sua moglie Claudia pochi giorni fa hanno avuto una bimba: Matilde. Un abbraccio anche a loro, e tantissimi auguri alla piccola.

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


FastCounter by bCentral