23.5.04

Singolare iniziativa de L'ANCORA DEL MEDITERRANEO



La casa editrice di Napoli L'Ancora del Mediterraneo distribuisce nelle principali librerie una borsa di tela recante una frase di Valerio Evangelisti: "La malattia italiana della mediocrità e dell'assenza di coraggio contagia ogni campo espressivo".
La frase è tratta dall'antologia di saggi e articoli di Evangelisti pubblicata dallo stesso editore e intitolata Sotto gli occhi di tutti. Ritorno ad Alphaville (pp. 218, € 12,50). Seguito all'antologia uscita nel 2000 sempre presso L'Ancora del Mediterraneo, col titolo Alla periferia di Alphaville. Interventi sulla paraletteratura.
Ecco il sommario di Sotto gli occhi di tutti:
INTRODUZIONE. Periferie pericolose.
PER ENTRARE IN ARGOMENTO. War of the Worlds; Intellettuali senza coraggio; Considerazioni su Genova 2001.
QUALCHE ESEMPIO DI "INTRATTENIMENTO PIACEVOLE". Eresie. Un libertario: Wilhelm Reich. "C'était l'hiver et il faisait nuit": Jean-Patrick Manchette. La leggenda Richard Matheson. Michele Serio: Napoli dentro. La notte e la città. Thomas Disch: il nascondiglio di Satana. Douglas E. Winter: Americolt. "...e altri": il caso Alda Teodorani. Il superuomo invisibile. La negazione dell'anima oscura. Il nero è donna.
ALTRE FORME DEL NARRARE. Saturno contro la critica. Un universo accelerato. Figli dell'obelisco nero. Mariano Equizzi, artigiano cyberpunk. Alessandro Baggi: prati di erba nera.
DISIMPEGNO: LA GUERRA COLONIALE ALL'IRAQ. Sotto gli occhi dell'Occidente. Snuff americano. Con gli occhi delle vittime. Uccidere un bambino. Pulsione di morte. La Repubblica delle patacche. Nuove patacche. Guerra surreale e trasfigurazione artistica: Magdi Allam. La vergine di Norimberga. L'Iraq è un severo maestro. Sbancor, o dello stimolo al ragionamento.
DISIMPEGNO: DODICI ANNI PRIMA. Lo scudo di Perseo: la guerra di 'media intensità' del Golfo Persico, un paradigma per gli anni Novanta.
VARIETA' FINALE. Brevissima premessa seriosa. Entriamo nel merito: fumo, cancro e mal di schiena. Fumo e cioccolata. Le diaboliche sigarette californiane. A volte ritornano.
PER CONCLUDERE UN RACCONTINO. Marte distruggerà la terra.


20.5.04

Ristampato "CHERUDEK" nella Piccola Biblioteca Oscar


La Piccola Biblioteca Oscar Mondadori sta continuando la ristampa di tutto il ciclo di Eymerich. E' ora la volta di CHERUDEK, forse il romanzo di Valerio Evangelisti di maggiore successo, che ormai conta innumerevoli riedizioni.
Dai risvolti di copertina:
"Nel mondo perduto di Cherudek, un universo fatto di nebbia, popolato da personaggi dall'identità incerta e vacillante e regolato da leggi diaboliche e misteriose. Eymerich sarà costretto ad affrontare un nemico sconosciuto e inafferrabile, capace di sfidare le barriere del tempo e di alterare la percezione del reale. E mentre l'inquisitore dovrà ricorrere alla sua gelida razionalità per fronteggiare guerre e flagelli, gli enigmi si infittiranno sempre di più... La più misteriosa e terrificante avventura di Nicolas Eymerich, lo spietato inquisitore trecentesco protagonista di un'avvincente saga a metà strada tra la fantascienza e il noir."


14.5.04

Un'antologia europea curata da Andreas Eschbach: EINE TRILLION EURO


La casa editrice tedesca Bastei Lübbe pubblica una grossa antologia di scrittori di fantascienza europei intitolata EINE TRILLION EURO (pp. 466, € 8,90). Il curatore è Andreas Eschbach, uno degli autori più noti in Europa e ormai nel mondo.
Valerio Evangelisti figura nell'antologia con il racconto Fuga dall'incubatrice (Flucht aus dem Brutkasten), finora noto solo in lingua francese - ma una sua rielaborazione è presente in alcuni capitoli del romanzo Mater Terribilis. Gli altri autori presenti nella raccolta sono, oltre allo stesso Andreas Eschbach, Jean-Marc Ligny (Francia), Elia Barcelò (Spagna), Pasi Jääskeläinen (Finlandia), Leo Lukas (Germania), Jean-Claude Dunyach (Francia), Thanassis Vembos (Grecia), Pierre Bordage (Francia), Michael Marrak (Germania), Sara Doke (Belgio), Marcus Hammerschmitt (Germania), Eduardo Vaquerizo (Spagna), Alain Darteville (Belgio), César Mallorquì (Spagna), W.J. Maryson (Olanda), Wolfgang Jeschke (Germania).
Si tratta sicuramente di una delle più complete antologie di autori di fantascienza dell'Europa Occidentale, e non dovrebbe sfuggire agli editori italiani interessati al settore.


12.5.04

Materiali sonori: Evangelisti su Dracula e il mito del vampiro


La segnalazione è tardiva ma ancora valida. Sul sito di Radio Rai Tre dedicato al programma La Storia in Giallo, è possibile ascoltare (con l'aiuto di Real Player, scaricabile dal sito) la puntata andata in onda il 2 novembre 2003. Un excursus di Paolo Lombardi sulla figura di Vlad Drakul, nella realtà e nella leggenda, è seguito da una lunga intervista a Valerio Evangelisti, curata da Antonella Ferrera, sul Dracula di Bram Stoker e sul mito del vampirismo.
L'intervista offre tra l'altro alcune delle chiavi di lettura del film Carmilla di Stefan Ruzowitzky, ideato da Valerio Evangelisti, che sarà nelle sale nel 2005.






Alessandro Zaccuri su Evangelisti e Antracite


Un importante critico letterario, Alessandro Zaccuri, collaboratore di Avvenire, dedica al romanzo di Valerio Evangelisti Antracite un capitolo del suo saggio Il futuro a vapore. L'Ottocento in cui viviamo (Edizioni Medusa, pp. 66, € 6,50).
Dalla quarta di copertina:
"Da quando il Novecento è diventato il 'secolo scorso', l'Ottocento è tornato a giocare un ruolo prepotente e inatteso nel nostro panorama culturale. E' un Millennium Bug che riguarda l'immaginario anziché i sistemi informatici, ottenendo però l'identico paradossale effetto: riportarci indietro di cento anni esatti, costringendoci ad affrontare i grandi problemi che il 'secolo breve' ha lasciato irrisolti. Film come Gangs of New York di Martin Scorsese, romanzi come Antracite di Valerio Evangelisti, fumetti come La Lega degli Straordinari Gentlemen di Alan Moore e Kevin O'Neill non sono soltanto la conferma delle intuizioni critiche di Luigi Baldacci, nella cui analisi l'Ottocento rappresenta l'ultimo momento di dialogo diretto fra l'artista e il suo pubblico. Più in profondità, il XIX secolo e il XXI si rivelano legati da affinità geopolitiche, in conseguenza delle quali il panorama del tardo Ottocento appare terribilmente simile a quello venutosi a determinare dopo l'11 settembre."

2.5.04

In autunno il nuovo romanzo di Valerio Evangelisti: NOI SAREMO TUTTO


Sarà in autunno in libreria il romanzo di Valerio Evangelisti Noi saremo tutto, pubblicato da Mondadori Strade Blu. Privo di elementi fantastici, narra la storia della lotta tra gangster e comunisti per impadronirsi dei sindacati dei portuali americani, tra gli anni '30 e gli anni '50. La vicenda è vista attraverso gli occhi di un delinquente italo-americano spietato e perverso, certo il personaggio più negativo mai creato da Evangelisti.
Il romanzo è in qualche modo legato ad Antracite, ma è svincolato dal ciclo del Metallo Urlante. La trama potrebbe fare pensare a un noir, invece si tratta piuttosto di un romanzo storico sulla malavita e sul movimento sindacale negli Stati Uniti.
Valerio Evangelisti pensa di tornare al suo protagonista più noto, l'inquisitore Nicolas Eymerich, con un romanzo previsto per la primavera del 2005, provvisoriamente intitolato Eymerich e gli Arconti. Un seguito ideale a Cherudek e Mater Terribilis.


This page is powered by Blogger. Isn't yours?


FastCounter by bCentral